Malinconia

Finalmente la pioggia su Taranto.
Cade mentre resto immobile dietro un vetro,
cade e sono così dannatamente lontano da te.
Vorrei poter scordare tutto.

Chissà, invece se tu hai già dimenticato.
Chissà se ci pensi, se ricordi la nostra ingenuità.

Racconta il nostro amore se puoi,
come qualcosa di unico,
ai figli che avrai senza me,
quei figli che dicevi di voler solo da me.

Raccontalo in modo che lo ricordino come la fine di un regno,
come Tristano che perde la sua Isotta.

Non invecchierò mai con te.

Allora dimmi se c’è un altro tempo per noi, un’altra epoca,
dimmi se sono ancora in tempo per fuggire via da qui.
Si dice che soffrire è utile, che se non uccide può far crescere.

Ebbene, io son cresciuto senza te.
A tutto si fa maledettamente l’abitudine.

Annunci

4 pensieri riguardo “Malinconia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...