Onan

Ho preso a calci le mie debolezze,
mettendo da parte le buone maniere.
Si fa presto a dire “si fa presto”,
quando non ti segna vistosamente la pelle,
come una voglia divenuta riluttante,
quando non ti toglie il respiro,
come un fastidioso senso di apnea continuo.
La mia disobbedienza è ormai palese,
mentre sciorino continui “no”,
come una preghiera imparata a memoria e mai recitata.
Violente raffiche di parole,
emulsionarmi d’iridio non sarà mai facile.

Finirò come Onan, beata disobbedienza!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...