Parnassus

Ultimamente ascolto molto. Si è vero. Parlo poco. Ma questo non è cambiato. Ho limitato drasticamente le apparizioni in pubblico. Mi è bastato pronunciare un rapido Hocus Pocus, sotto un telo rosso porpora. Veterano illusionista di bugie spalmate, mentre ti do a bere il più ingannevole volo pindarico, contro un muro di cemento armato. Sparito […]

Linee di Nazca

Ho guardato i tuoi occhi. Credo sia stato quello l’attimo in cui mi sono perso. Non ricordo più l’istante precedente. Quello in cui non c’eri. Difficile anche solo immaginarlo. Imbottito di nozioni “fringiane”, allora, tendo a darmi spiegazioni più elevate. Può darsi sia stato solo un riconoscersi tra mille. Come un lampo nella mente. Un […]