Albe Nere

Albe nere, dietro un vetro ombrato intriso di tristezza. Guardo quei fumi, consapevolezza macabra che una scelta non è più possibile. Pavido, sollevo gli occhi al cielo, piovono angeli in traiettoria ellittica, le ali si frantumano come se avessero smesso di credere. Albe nere, questa città non è un malato immaginario, come Molière, ipocondriaco Argante, […]