Apoptosi

Achille sorride.
Una poltrona in prima classe, con schienale ribassato e una ventiquattrore.
Tralicci e piloni in rapido scorrimento,
su di un finestrino coperto dal riflesso di pensieri torbidi.
Sfilano in ordine, nomi neri, su cartelli a sfondo bianco, di posti che non vedrà mai.

Achille sorride.
Anima in frantumi e quei cavi collegati in petto.
Ora che ha riposto il cuore in uno scrigno come Davy Jones.
Ora che pesa il luogo dell’assenza,
quando fa male anche scriversi addosso.

Achille sorride.
Stringe una compressa nera nella mano sinistra.

“La soluzione per una nuova felicità, tramite apoptosi cellulare dell’ippocampo”.

E ricorda lo slogan di quella nuova pubblicità.
Quella che promette alle persone di poter dimenticare rapidamente.

Perchè dimenticare costa molto.

Perchè non sempre il dolore quantifica tutte le sofferenze.

Achille sorride.
Inganna la tristezza e brucia ossigeno in dosi razionate.
“Non c’è perdono, per chi ha imparato a mentire”.
Rieccheggia in testa, in un tremendo loop subliminale, pari al memento mori.

Achille sorride.
Fissa la compressa e pensa un’ultima volta a lei.
Ad i suoi occhi.

“Lei è un vortice di colori,
con grandi sfumature di rosso.
Come ossigeno molecolare,
quando poi si trasforma in quello spettacolo che è l’aurora boreale”.

“Intercity 910104 delle ore 13.07, diretto a Ferrara sul binario uno”.

I ricordi si interrompono qui.

Una ventiquattrore, una bottiglietta d’acqua ed un bicchiere vuoto.
È tutto ciò che resta.

Annunci

13 pensieri riguardo “Apoptosi

  1. a me, per adesso, sì.
    Ma non vorrei sbilanciarmi troppo… Essere avventata. Come al solito mio.
    Continuo a leggere.

    Per farmi un’idea più precisa.

    In linea di massima,però, direi che sì. A me piace.
    Pure se non te ne frega un cazzo.
    Ecco.

  2. Achille ha un cuore che sanguina, potrà rimpinzarsi di pastigliette, ma una volta terminato l’effetto i ricordi torneranno ad assalirlo, e il dolore sarà sempre profondo. Forse sarebbe più facile un viaggio di sola andata, ma… a che pro?

        1. Su questo la penso come te.
          Non cancellerei nessuno dei miei ricordi. Perché nel bene o nel male, sono ciò che resta e ciò che arricchisce il mio bagaglio personale.
          Anche grazie a quelle esperienze, sono quello che sono, oggi. (Ma questo non lo diciamo a voce alta, che non sono poi un granché!! 😂😂😂)

  3. Ora che ha riposto il cuore in uno scrigno come Davy Jones.

    ma conserva la chiave che qualcuno gli ruberà e non la ritroverà più perché – Non c’è perdono, per chi ha imparato a mentire- achille è condannato a ricordare per sempre…buondì seph…suggestiva questa tua poesia,buon lunedì

        1. Già ho visto tutti i capitoli dei Pirati dei Caraibi, tranne l’ultimo. Devo scaricarlo!! 🤦🏻‍♂️😂
          Mi ha sempre affascinato il ruolo di Depp. Ma ancor di più le storie e le leggende che si celano, dietro determinati personaggi, che siano inventati o meno!! 😊😊😊

          1. depp è grandissima nella parte di Jack Sparrow .ironico, sarcastico, ingenuo, infantile, fascinoso….
            Jack Sparrow (Johnny Depp) e Barbossa (Geoffrey Rush)
            -Un tempo il mondo era un posto più grande
            -Il mondo è sempre uguale…è il resto che è più piccolo…!
            ciao seph!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...