Meno Buio

Una stanza vuota, nodo in gola,
immagini in dissolvenza.
C’eri fino ad un attimo fa.
Sembrava tutto così reale.

Mi son perso, lo sai?

Fuori piove, dentro me.
Un flash forward.
2 minuti e 17 secondi.
La tua casa. Quel cancello.
L’ho scavalcato.
Il fiatone.
Poi i tuoi occhi.
Piangevi disperata.
Per me.
Inginocchiata sotto quel salice.
Come fossi morto.
Ho urlato il tuo nome, fino a riempirne l’aria.
Da lontano.
Fino recidere le corde vocali.
Non ti sei mai voltata.
Come non esistessi.
Come fossi un fantasma.
Adagio mi sono avvicinato.
Sempre più.
Ho scorto i piedi, il cappio, il mio viso.
Sotto quel salice nutrito dal tuo pianto.

La maglietta che a te piaceva tanto.
Un sorriso accennato e quel biglietto tra le mani.
“Vengo a prenderti, amore”.

Annunci

17 thoughts on “Meno Buio

    1. Non posso mettere tutti d’accordo! Ci sta!! Prossima volta le faccio il finale con la rima cuore/amore e poi partiamo con ballo di gruppo!! 😂

    1. Stavo proprio scrivendo sotto “Una notte da clochard”!! Un pezzo che è una meraviglia, e lo ribadisco anche qui. Grazie per il complimento! Fatto da te che sei uno dei migliori a scrivere poesie…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...