Horror Vacui

Cadono sulla strada, come filo a piombo.
Grevi sull’asfalto bollente. Crateri di anime.
Le ali si spezzano. Impatti devastanti.
Schiacciati dalle pressioni, si schiantano al suolo,
in corpi esamini, ammassati tra pile di merda.
Ormai, ne sento solo i tonfi. Rotti. Assordanti.
Cuori deboli, falliti, invidiosi,
sognatori, figli di puttana, bari.
Nessun esente.
Cadono.
Perché questo, alla fine, è il nostro destino.

Io ho deciso di proseguire. Di non fermarmi.
Di non voltarmi.

Vorrei salvarli tutti, ma non posso.

Se ci pensi bene,
da qui puoi capire, quanto tutto questo, sia realmente vacuo.
Come fosse un gioco.
Rifrazione e riflessione.
Tu, invece, mi parli ancora di fottute incongruenze.

E’ tutto nella testa sai?

Come quella sera.
Solo che il botto è stato ancora più forte.
La luce, quel bagliore, la sirena.
Le manette.
Le mille domande del questore.
“Horror vacui” ho risposto quasi distrattamente.
Silenzio.
E poi la faccia di chi non può comprendere.

“Si può riempire un vuoto, con un altro vuoto?”

E’ tutto nella testa.
Non possono più salvarmi.

Annunci

10 thoughts on “Horror Vacui

            1. Grazie per il bellissimo complimento. Anche se non riesco ad esser molto presente, o molte volte, semplicemente, non ho nulla da dire, vi seguo, e ti seguo con molto affetto!! 😁😘

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...