Doppelgänger II

Quello che sono diventato.
Quello che sono.
Si questo.

No, questo, non ti sarebbe piaciuto nemmeno un pò.

Un pallone gonfiato, narciso ed egocentrico.
Uno con la boria di chi non ha più un cazzo da perdere.
Un “nonsense” destrutturato.
Un fallito trainato da rabbia.
Un parolaio chirurgico e letale.
Un bastardo atavico sempre in cerca di se stesso.
Un poco di buono.
Uno di quelli che avresti scansato come la peste.

Davide sconfitto da Golia.
Perchè questo ego è un mostro troppo grande anche per me.

Quello che sono diventato.
Quello che sono.

E’ un gioco di riflessi allo specchio.
Doppelgänger di me stesso con l’anima nera.
“Fottili tutti e scopale tutte, che tra un pó sarai vecchio”,
ripete seducente strizzando l’occhietto.
Psicopatico Dorian Gray,
di un riverbero astratto che scheggia la polvere.
Disincantato e provocatorio,
ho ribaltato il tempo nella sua concezione lineare,
per poter sopravvivere senza te.

Quello che sono diventato.
Quello che sono.

E’ un triste retaggio di pensieri che si schiantano al suolo.
Ordinati. In fila indiana, come fottuti Lemmings.
Un jazz di litanie tzigane che non mi appartiene.
È una debolezza che non posso più concedermi.

Vicino quel bivio,
è terminato tutto con la pioggia.
Come in un film.
Se non resteranno i nomi,
resterà comunque questa storia.

Annunci

96 pensieri riguardo “Doppelgänger II

  1. siamo il risultato di ciò che eravamo e di ciò che gli altri hanno modificato in noi nel corso del tempo.Inevitabilmente ci si addolcisce o ci si indurisce in base alle esperienze vissute anche quando ci imponiamo un’autocontrollo per rimanere sempre noi stessi

    1. Condivido. Siamo il risultato delle nostre esperienze, anche quando ci imponiamo l’autocontrollo. Ma molte volte è sempre meglio tenere a bada la nostra parte peggiore.

      Pardon Daniela, se rispondo adesso, ma ho recuperato il tuo commento dallo spam. A volte non so perchè vadano a finire lì. Grazie per essere passata. 🙂

  2. Quello che scrivi lascia sempre qualcosa di forte a livello emotivo. Nel bene e nel male.
    I dialoghi allo specchio con i nostri ” gemelli cattivi” a volte, sarebbe meglio non incentivarli o non starli a sentire.
    Ma mi chiedo, se ti guardi allo specchio ti vedi veramente come ti sei descritto?.
    Un bacio Seph.

    1. Quello che scrivo è quello che sento. Rispecchia una visione più profonda del tutto. Vedo la parte negativa. La vedo chiaramente. In alcuni momenti, mi ci perdo dentro. Quasi a compiacermene. La maggior parte delle volte la tengo a bada. Dietro lo specchio. Confinata. Come adesso. Lei la vede mai la sua parte negativa signora rettaparallela?

        1. Difficile vedere la parte negativa delle persone. Il loro lato oscuro. In fondo, non è mica un trofeo da mettere in mostra. Ora, per quanto ne so, lei potrebbe esser benissimo una psicopatica sanguinaria con manie omicide. Ahahahahahha!! Grazie per il bacio, ricambio volentieri. (Posso stare sicuro??) 🙂

          1. No, certo. Intendevo dire, che spesso, dietro le persone più belle si nascondono le storie più difficili.

            Sicuro di cosa? Che non sono una psicopatica sanguinaria con manie omicide?! Mmmh non lo so. Potrebbe essere!! 😂 le faremo sapere… 😀

              1. No, forse mi ero spiegata male io.
                Sospetti fondati? E perché mai!
                Si sbaglia, sono una brava ragazza io..quando non mi guardo allo specchio!! 😉.
                Grazie e buona serata a te Seph. 😘

  3. Vedere la parte negativa di noi, studiarla, tenerla a bada, guardandola dal esterno, come se fosse una cosa a parte è il modo migliore per farla sparire pian pianino. Ma tu sai già benissimo queste cose…

  4. entri per pochi secondi e trovi questa perla e resti senza parole. perché il tuo buio è affascinante quando scendi così in profondità nel tuo alter ego. mi sono persa nello specchio. la tua citazione sui lemmings è magia pura.

    1. La definizione di “buio affascinante”, mi ricorda una bellissima canzone. Ma non credo tu la conosca. Come sempre sei troppo “di parte” diciamo. Fanno male tutte queste belle parole, perché poi il mio ego continua a crescere a dismisura!! 😂😂😂 A parte gli scherzi grazie!! 😉

      1. il tuo ego sarà già immenso, più o meno quanto il tuo buio, le mie parole però sono sincere. non conosco canzoni che parlino di buio affascinante ma se mi dici come si chiama potrei ascoltarla 🙂

  5. Siamo esseri viventi e in quanto tali mutanti. Passione, rabbia, incontri, scontri, piano piano ci modellano e il risultato a volte non ci piace. Ma nulla è definitivo…
    Anche questa volta, Sephiroth mi hai lasciata senza fiato…

    1. Siamo tutto e siamo niente. Siamo il frutto di quello che viviamo. Delle nostre esperienze. E siamo perennemente in lotta con noi stessi. È difficile tenere a bada, la nostra parte peggiore, perché non razionale. Ma mi piace pensare al tuo “nulla è definitivo”. Forse c’è una speranza anche per uno come me.

      Ho recuperato tuo commento ora. Fortuitamente. Dallo spam. 😰😰😰

      1. Siamo tutti “uno come me” , ed è lì che sta la nostra preziosa unicità… no?

        😞 finisco spesso nello spam dei blog. Sarà per via che sono una tipa 😊”spinosa”… 😊

    1. Ma grazieeeeeeeeeeee!! A me piace mangiare. Purtroppo o per fortuna, anche se sono sempre a dieta!! 😂😂😂 Allora quando pubblichi le tue ricette, magno con la fantasia!! 😂😂😂 Stamattina sei stata cattiva!! Spaghetti alla carbonara!! Sigh!! 😱

  6. ti avevo già letto ma francamente mi era ed è difficile commentarti. al di là della bellezza dei tuoi versi mi pare di spingermi sopra un pozzo con dell’acqua nera, immobile. ed è quella immobilità che mi angoscia…ma anche mi attrae… son leggermente confusa vero? buona giornata…

    1. Ma no!! Ci può stare. È sempre difficile commentare gli scritti altrui, perché non sai mai quanto puoi spingerti oltre. Mi piace anche l’immagine, di un pozzo con l’acqua nera, immobile. “Caos calmo” lo definirei. Come il bellissimo film di Nanni Moretti.

  7. La mia parte negativa è terrificante ma mi piace, specie quando ottengo un tipo di Giustizia che con le buone maniere non è possibile. Lo so, non è un gesto onesto ma nessuno è perfetto. Lottare significa anche sporcarsi le mani, quando serve (mai in maniere gratuite, per carità). Bel post comunque. Volevo commentartelo giorni fa ma me ne so sempre scordato ahahahah

    Io non voglio far sparire la mia parte negativa, mi basta controllarla e usarla quando conviene 😀

    Esempio semplice: con l’ex della tipa che frequento ultimamente è impossibile usarci le buone maniere…mi tocca usare l’altra parte. Per quanto a prima vista sembri io il “cattivo” di turno, non è così ecco 😀

    Ciauz! 😀

    1. Ognuno ha la sua parte negativa, da controllare o tenere a bada. E a noi tutti piace, perché perversamente è forse quella che ci fa star meglio. E come dici tu, quando qualcuno non vuol “ascoltare”, è utile tirarla fuori. 😉

      1. Non sono tutte uguali le parti negative e raramente piacciono (forse le meno peggio). 😀
        Poi si, basta saperle controllare e vai bene come sempre 🙂

        Oggi come oggi sono i Santi i veri cattivi…i Diavoli sono solo incompresi e giudicati da una Società che non vuole capire perchè troppo marcia 😀

        1. No che non sono tutte uguali. E di certo non potrebbero mai piacere agli altri. Siamo noi stessi ad esser attratti dalla nostra stessa parte negativa. Oggi come oggi mi è difficile anche fare una distinzione tra Santi e Diavoli!! 🙂

  8. Ti piace il Movimento 5 Stelle? Io non voterei manco loro, non mi convincono…andrò a far presenza al voto (se voteremo) ma farò un frego per renderlo nullo. Io so partigiano e comunista, mi appello ad altri valori…bellissimi, quei valori che hanno portato le conquiste che oggi ci negano. Molti manco le conoscono queste conquiste 😀
    Altro che 1789 (adoro Robespierre), qua bisogna appenderli tutti come fecero col Duce…nonni Partigiani 😀

    E’ stato un piacere! 🙂

    1. Mi piace la gente onesta, non importa di quale partito sia. Questa nazione è al collasso, perché chi l’ha guidata e chi è alla guida, pensa solo ad interessi privati e ad arricchirsi. La politica è ben altro. La democrazia è ben altro. Ed è lontana anni luce da chi l’ha “inventata”. Dovrebbero tornare a studiare il modello democratico ateniese. Capirebbero cos’è la democrazia e chi è il “Demos”. Io vivo quotidianamente la realtà di strada. Tocco con mano problematiche drammatiche. Gente che non può permettersi nemmeno la dignità, non i soldi, la dignità…perché gli è stata preclusa da questo regime nepotistico e corrotto in cui viviamo. E se ad un uomo togli la dignità…che cazzo resta??
      Piacere mio 🙂

      1. Io vengo dalla strada, dunque capisco. E’ il Mondo ad essere corrotto e non solo l’Italia…a me importa del partito, ecco perchè non me ne piace manco uno oggi come oggi.
        Io so sempre stato ribelle, ho sempre spaccato il culo a tutti e mi so sempre fatto rispettare per le mie convinzioni che ancora ispirano tanti nel Mondo.
        La democrazia mi piace diretta (conosco bene il modello di Atene ma no, preferisco il Soviet ove puoi fucilare chi scassa u cazz) 😀
        Ti lascio dei link

        Certo, io lavoro ed ho potere (dunque vivo bene ma è tutto guadagnato…vera meritocrazia, come pochi ma esercito nel meglio delle mie abilità e ne colgo i frutti)…di cosa stiamo parlando? 😀

          1. Il Soviet era Democrazia (autogestione, per dirne una) e le idee giuste c’erano, ci sono pure oggi…mancano le Coscienze 😀
            Mi rendo conto che di palle ce ne so poche ora ma chissà in futuro 😀

      2. Si vive in un sistema (capitalismo) che è marcio ovunque (nessun Paese si salva oggi)…questo tanti ancora non l’hanno capito e infatti non si vedono fronti anticapitalisti 😀
        Non basta dire che c’è corruzione o tutti a casa…ci vogliono progetti alternativi…e con questo sistema non si trovano. Io faccio ripetizioni di Storia (anche Attualità) ai pischelli delle scuole perchè forgio Coscienze, così facendo insegno la Lotta. La dignità oggi come oggi non te la toglie la malapolitica (mica si parla della OVRA di Mussolini), la dignità oggi te la togli da solo rimanendo immobile e non capendo un cazzo di quello che succede…come quando i nostri “onesti” paesani (quella percentuale che non è bassa) danno la colpa agli stranieri (o ai meridionali) senza sapere un piffero di come vanno realmente le cose.
        Ho bazzicato tante borgate, tanti ghetti per capire veramente le contraddizioni di questo sistema (non limitandomi alle borgate italiane) e sono terribili da sempre…non di certo con la crisi degli ultimi anni.

        Vabbè…a presto 😀

          1. Ma almeno hai capito quello che ho cercato di spiegarti?
            Mica ce l’avrai con gli immigrati? 😀
            Non avrebbe senso…
            La guerra fra poveri è una realtà che non tutti vogliono vedere.

            Purtroppo oggi si vedono cittadini comuni che so peggiori di mafiosi e politici non giusti. Fare una Rivoluzione in Italia, scusa la chiarezza, significa dimezzare il nostro popolo…chi la fa? 😀

            Condividi quello che vuoi, non ti mangio mica.

            Io so sempre stato un guerriero, non a caso mi chiamano Gengis Khan 😀
            Difenderò sempre le mie posizioni…con la forza anche, se necessario…al fine di proteggere non tanto me stesso ma chi prova davvero a lottare.

            Vabbè…se ti va leggi quei link. A presto 😀

            1. Non sono razzista. Non ce l’ho con gli immigrati, nè con nessun altro. 😂😂😂 E non temo nemmeno tu possa mangiarmi!! 😂😂😂 Abbiamo semplicemente idee diverse sulla politica interna e sulla risoluzione del problema. Ma non è un male il confronto. Ascolto, leggo e valuto. Come sicuramente farai tu dall’altra parte. Alla prox!! 😃

              1. Ho mangiato gente più spietata di me. Non credo tu sia spietato. La mia spietatezza, quando serve, è giusta. Almeno secondo me.
                Non ti mangio perché non mi interessa mangiare nessuno. Ho chiuso con certe cose passate.
                Diciamo che ho fatto terrore a chi adorava incutere terrore. Nulla più ahahahah ma è passato. Era solo per precisare.

                Nono, ben vengano i confronti. Ciao!

                    1. Scusa…pensavo che mi prendevi per millantatore…errore mio! Ti voglio bene! Mi sei simpatico anche te! Apprezzo certo, ci mancherebbe!

      1. Robin Hood…questo è Comunismo mio caro, va bene così. 😀
        L’ho fatto anch’io.
        Mio nonno faceva gli espropri proletari col fucile…1900…altri tempi 😉

          1. Se hai bisogno di mani, posso portare gente e me stesso anche. 😀
            Ho qualche amico russo, di quelli cattivi che dormono col mitra 😀
            Ahahahahahah

            Quando mi invitano a casa loro a prendere il caffè (stanno a Firenze anche se fanno via vai da Mosca) mi spaventano sempre…Vodka alla goccia ma io non bevo, non mi piace…al limite un goccetto. 🙂

            Stammi bene amico di blog gallese!

  9. A volte vorrei diventare, ciò che non sono.
    Talvolta, invece, la mia parte negativa mi fa paura. Cerco di tenerla a bada. Potrebbe ferire qualcuno.
    Poi, ci son giorni, che mi guardo allo specchio e mi faccio l’occhiolino e mi do una pacca sulla spalla.
    Un giorno diamante grezzo che taglia, un giorno perla rotonda che addolcisce.
    E talvolta, è un bel casino….

    1. Bentornata signorina Elle!! La sua citazione le garantisce 100.000 punti in più. Non è da tutti postare frasi del signor Pierfrancesco Botrugno.
      Ha ragione, purtroppo, quasi sempre, termina tutto con la pioggia. 😉

        1. Ho colto quello che tu hai colto. Ma non è quello il motivo. Ed a furia di cogliere, “me sto a incartà”!! 😂😂😂

          Tranquilla, difficile leggere sempre tra le righe. 😉

  10. non ho capito… ma mi son persa…
    abbiamo sempre diversi lati in noi… non per forza quello piu brutto è il peggiore, perchè invece potrebbe stupirci e trasformarsi in altro…
    la pioggi lava tutto, ma solo esternamente,… dentro, tutto resta…

    1. Difficile capire i lati negativi altrui. Mi piace la tua visione “buonista”, ma realisticamente, la nostra parte peggiore, resterà tale da qualsivoglia angolazione. E poi il nostro alter ego negativo è spesso più seducente di quello positivo. 😜
      Si dentro tutto resta. Nonostante la pioggia. 😊

          1. ahahah hai ragione… mi son persa io un pezzo per strada…
            dicono che una roccia con dei buchini se esposta alla corrente dell’acqua si smussa e quindi chiude i buchini… ma non è così, sono semlicemente levigati, saranno meno evidenti e taglienti, ma quella roccia dall’interno sa che ci sono, e se non si vedono, passando la mano si sentono…
            così la nostra anima e il nostro cuore, che è elastico e al passaggio dell’acqua sposta i buchini, senza tapparli, per far spazio a nuove cose…
            emh, chissa se mi son spiegata…. 😀

                1. Ma no. Hai spiegato nelle giuste parole un bellissimo concetto. Altrimenti dovremmo inventare, anche noi, una parola simile a “Mamihlapinatapai”, che racchiuda la tua metafora!! 😃😂

  11. “per poter sopravvivere senza te”
    Quando decidiamo di fare o essere qualcosa come conseguenza della relazione con qualcuno è come se costruissimo un Golem di fango che alla fine ci sbrana. Mai portarsi appresso un peso così ingombrante come quello di una persona amata nella propria vita. Liberarsi di tutto quello che c’è stato e iniziare ogni volta da capo.

    1. Il mio Golem di fango non è mai esistito. Non può sbranarmi. Perché io non ricordo nemmeno i nomi di chi è passata. Ma lei. Lei non c’è più. È diverso.

  12. Certe storie hanno un finale che è l’inizio. Cappuccetto rosso che diventa lupo non è da tutti eppure accade. Quello che si diventa…..nemmeno chi lo diventa capisce bene come è successo tutto…così strano no, ritrovarsi con quegli artigli, quei canini….e avere ancora quel cappuccio rosso in testa e tutti che ti sorridono come se vedessero ancora una bambina indifesa….grrrr….grrr….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...