Lupo di Hokkaido

Sapevo bene che non sarebbe tornata. Alcuni silenzi sono profetici.

Hanno già dentro il dolore della scelta.

Sapevo che sarei sparito. Come in Infinity War. Dietro un semplice schiocco di dita.

Svanito.

Come quell’altro me. Uscito di casa e mai più rientrato.

A quelli come me non importa un cazzo di essere ricordati. Quelli come me alzano il bavero e vanno via. Senza profanare i silenzi.

Quelli come me non sentono nulla.

Non hanno un cuore.

Così hanno solo più spazio per accumulare altra merda.

Sapevo che non sarebbe tornata. Da quando ho capito che per ritrovare me stesso, avrei semplicemente dovuto perdere lei. Perché questo modo che ho di amare è pesante. O tutto o niente.

Nessuna via di mezzo.

Non come i miei surrogati in amore. Quelli accuratamente scelti per sostituirmi. Perfetti perché si fanno mettere sull’attenti come i suricati.

Piccoli ometti senza palle e senza parola.

Io sono estremamente vero per fare finta di compiacervi.

Sapevo che sarei sparito.

Ora che tutti conoscono Sephiroth.

Ma nessuno conosce Davide.

Questi miei testi sono una cazzo di persecuzione. Troppo drammatici per comprendere.

Ecco vorrei darvi un finale alternativo.

Spiegarvi che si può ancora essere felici, mentre scuoto il capo e respiro ancora il nostro vuoto.

Probabilmente il mio vero problema è solo aver amato queste parole più della donna che le ha ispirate.

Amen.

In cuffia 🎧 Guè Pequeno feat. Sfera Ebbasta – Immortale

228 pensieri su “Lupo di Hokkaido

    1. Salvata dallo spam!! Fiuuuuuuu!!

      Il più figo del sud!! Adulatrice!! Avresti dovuto scrivere il più figo di tutti, ma mi accontento!! Magari al nord c’è uno più bello (forse!!) 🤣🤣🤣
      Puttanate a parte, in realtà non sto male. A volte tornano a galla certi momenti. Ma fanno parte del passato. Vedo i surrogati (brutti) e rido. 😜🤣

      Tu come stai?? Passo eh!! Non preoccuparti che entro stasera vengo a farmi i fatti tuoi!! 😜🤣🤣🤣

                    1. dove digito io c’era una porta, adesso è murata, ma sono di là… ok, la soglia è di almeno 70cm, ma l’hanno riempito con i traforati 🤣

                    2. Ora mi vergogno!! Praticamente i vicini ascoltano le nostre conversazioni!! 🤔
                      Magari ti dicono pure come rispondermi…🤣🤣🤣

                    3. no no, ho la risata squillante, la sera mi metto la sordina, ma se rido tanto mi esce dal naso e devo ridere, allora corro a mettere la testa sotto un cuscino, se continuo a lungo… chissenefrega! 🤣 🤣 🤣 🤣

                    4. 🤣🤣🤣
                      Ma sei uno spettacolo!! 🤣🤣🤣
                      Come quando bevo e mi scappa da ridere e sputo tutto addosso a chi ho di fronte!! 🤣🤣🤣

                    1. Soffriamo tutti la mattina!! Tra 4 ore dovrei svegliarmi!! 🤣🤣🤣
                      Mi incontrerò nel corridoio vicino al cesso, con l’altro me che va a letto…🤦🏻‍♂️

                    2. ahahahahahah! questa mi fa venire in mente un aneddoto: un po’ di anni fa, amichevole di pallavolo dalle mie parti tra la nazionale turca e la nazionale italiana… com’erano i turchi? eh? boooooniiiiiiii; e gli italiani? bruttoniiiiiii 🤣 🤣 🤣

                    3. Vabbè ma i messicani sono bassi, con i baffi e la fiatella gusto merda!! 🤔

                      Mamma li turchi!! Guardi che il nostro PIL è il migliore!! 🤣

                    4. anche sui turchi c’erano quelle leggende lììììììì. ok, ho imparato che i pregiudizi hanno qualcosa di vero, ma anche no 🤣 🤣 🤣

  1. “Da quando ho capito che per ritrovare me stesso, avrei semplicemente dovuto perdere lei. Perché questo modo che ho di amare è pesante. O tutto o niente…”

    Arrivare alla consapevolezza di questo pensiero significa aver ingerito, masticato, deglutito e digerito una verità personale non da poco. Per ritrovare se stessi è necessario fare delle scelte e la vita è una scelta non è fatalità. Ecco perché molti scelgono la via del Lupo in solitaria. C’è un viaggio da fare… Un sentiero da battere con il fiuto dell’istinto, un varco da aprirsi verso quella che è la vera casa, il centro… La casa del cuore. Qui dove solamente noi possiamo entrare, da soli, con la nostra nudità per curare tutte le ferite di un viaggio che si chiama vita. Sephiroth è Sacralità, l’Albero della Vita, Mondi… Percorrerli non è per tutti ma chi sceglie tale via, viene lavato nello sguardo interiore fino a quando saprà riconoscersi nel suo Seme di Nascita. A te auguro un buon viaggio di anima… anche e soprattutto nelle turbolenze impariamo a volare… A Davide dico buona ricerca. Un caro saluto.

    1. Sono sempre stato un solitario. Il Lupo che nel branco è ultimo. Per ruolo. Solo. Perché in qualche modo, deve proteggere il branco.
      È una scelta di vita. Perché non so relazionarmi. O forse perché non voglio farlo per troppo tempo. Devo avere i miei momenti no. E devo essere solo in quei momenti. Tra i miei demoni.

      Sephiroth è sacralità. Hai ragione. Ma Davide è altro. È vero. Totalitario. Davide sbaglia. Ma non scende a compromessi. Questo fa paura. Anche oggi che mi resta solo la mia anima ed il mio nome.
      Quanto può far male la consapevolezza?? Tu che sei andata “oltre” le parole, ecco tu puoi capirlo.
      Grazie Catia. 😊

      1. Anche oggi che mi resta solo la mia anima ed il mio nome… Ti sembra poco? Riconoscersi anima è il principio di tutto… Il resto è il contorno che nella vita ci viene offerto per camminare più o meno leggeri, questo dipende sempre da noi. La consapevolezza di scoprire dei lati che finora sono rimasti in ombra non è un passaggio indolore, ci vuole coraggio per “vedere” ma ti dirò per ciò che ho vissuto in primis con il mio viaggio, consapevolezza è anche liberazione e in questo è previsto che non sei più disposto a scendere a compromessi con niente e nessuno… I momenti no sono quelli che puoi trasformare come l’alchimista… Dal piombo all’oro…
        Viva i lupi !!!

        1. Non è poco. Ma è tutto ciò che sento mio. Anima e nome. Che mi contraddistingue dagli altri. Il resto è contorno. Hai perfettamente ragione. Ma durante il viaggio se smarrisci l’anima, smarrisci te stesso. Perché poi resta una trasposizione di te che non è più nulla. Che non ha più sapore. Nè colore. E lo dico per esperienza.

          I momenti no sono quelli che puoi trasformare come l’alchimista…da piombo all’oro…mi piace questa metafora. Mi rispecchia. Anche se sono sempre stato più crudo. Molto spesso ho pensato che ho trasformato la mia merda in qualcosa di positivo. Però siamo lì. Questione di termini. 🤣🤣🤣

  2. Quel modo di amare “o tutto o niente” seppur pesante credo sia il più vero. Dalle persone che si amano o ci si lascia scoprire totalmente… poco a poco. Oppure se l’altro, dopo aver visto solo una piccola parte di quello che siamo, vuole andarsene, allora lo si lascia andare.

    1. Il mio modo di amare è pesante, lo ammetto. Perché io sono totalitario. Per questo vero. Magari sbaglio. Ma questa è la mia essenza. Non si può cambiare. Io sono uno che mette davanti i suoi difetti. Non nascondo nulla. Così chi vuole rimanere resta. Chi decide di andare via, può tranquillamente farlo.
      Il mio motto è “qui non si fanno prigionieri”. 😜😊

    1. Buondì my friend. 😊
      Ritorniamo a pubblicare, perché di scrivere, nonostante l’assenza, in questo periodo, ho scritto molto.
      C’è solo autobiografia nei miei testi. Ma non è questo il “momento”. A casa continuano a sopportarmi!! 🤣🤣🤣
      Felice di essere tornato.
      Recupererò un po’ di letture.

      1. Colpa tua…tutta.
        Mentre cercavo te su telegram, mi sono imbattuta in un nickname come il tuo…ero certa fossi tu…..”ciao D. Are you there?” ecco…non eri tu…è partito un botta e risposta senza precedenti…da qui…quest’uomo…questo blog…quello che sto vivendo…

        1. 🤣🤣🤣
          Ma perché cercavi me su Telegram è la vera domanda?? 🤣🤣🤣
          Comunque sono felice!! Hai visto?? Sono stato portatore “indirettamente” di felicità!! 🤣🤣🤣

          Che poi Telegram non lo uso mai, mi scrivono uomini!! 🤦🏻‍♂️🤦🏻‍♂️🤦🏻‍♂️

          1. Seph non lo so mica…volevo chiederti qualcosa su un post che avevi messo su instagram…e potevo semplicemente scriverti un messaggio privato…non so perchè è andata così….chi lo sa…

            Un momento di luce in un periodo di merda comunque…poi sarà un casino…ma almeno ha messo in ombra l’uomo spaccacuore 😀

            1. 🤣🤣🤣 Telegram, Instagram…li stai a cità tutti!! Comunque ok, non ero io. Sicuro. Però il nick è stato profetico!! Almeno porto fortuna, visto?? Ora visto questa inaspettata felicità, derivata da uno con nick uguale al mio (usurpatore 🙄), fai un bel cesto per Natale e mandalo a casa!! 🤣🤣🤣

                    1. Vai bene così amica mia!! Pazza più che mai. Che nella pazzia c’è sempre la visione globale della verità. O forse no. Ma io sono di parte!! 😜

  3. I tuoi post mi inquietano. Mi ricordano anni “no” che mi fanno star male. Poi ho preso la mia vita tra le mani, ci ho messo un po’ di coraggio e la voglia di fare, buttarmi e ora quegli anni sembrano un’altra me. Mi dispiace solo di non aver agito prima, presa com’ero dall’inconsapevolezza delle mie possibilità. Viva la vita. Un milione di volte.
    Un abbraccio.

    1. Mi spiace. Però hai ragione. Sono inquietanti, perché cercano di scavare a fondo, fino ad i confini dell’anima. Ma rappresentano me. E probabilmente sono inquietante anche io. 🤣🤣🤣
      Ma spero che qualche parola possa arrivare a migliorare qualcuno. Se hai rimesso tutto in piedi, se hai preso consapevolezza di te stessa, allora sei più forte di quanto tu possa pensare!!
      Un abbraccio 🤗

      1. Sì, lo so adesso. Ma per anni mi sono autosabotata. Niente di più sbagliato. La vita è cambiata, quando IO ho deciso di cambiare. L’errore che commettevo, invece, era quello di aspettare che qualcosa cambiasse, percorrendo gli stessi passi e facendo le stesse NON scelte.
        Sephiroth, se vuoi scava pure dentro di te, ma poi a un certo punto dovrai risalire in superficie e volare.

        1. Credo che molti abbiano solo “paura” dei cambiamenti. Preferiscono la loro comfort zone, seppur di merda, piuttosto che tentare un salto “nel vuoto”. Ecco ti ammiro, perché sei stata il tuo cambiamento. E meriti di essere felice.
          Io ho scavato fin troppo dentro me. Conosco ogni millimetro della mia anima. Anche quelle parti che fanno schifo. Ed ho fatto mille cambiamenti. Al contrario di molti, il rinnovamento, le nuove sfide, mi rendono migliore. Propositivo.
          Ma poi varia da persona a persona.

  4. Non so da dove partire, per omaggiare questa centesima scheggia!
    Amo Sephy (e spero sia chiaro il significato bello e pulito della parola amore), lo scrittore senza scrupoli che accarezza o graffia, che nel gettarti addosso le sue parole ti obbliga a guardati dentro, ad attraversarti fino a toccare la suola delle scarpe.
    Ho imparato ad apprezzarlo, leggendo tutti i suoi pezzi, nelle lunghe notti di prigionia covid, che vedevano giorno e notte spalmarsi su una unica tela, ho accettato di percorrere la sua stessa strada, che ti spoglia e di fa una autopsia da vivo, scoprendo le sfumature di una Carla che non conoscevo totalmente.
    A Sephy devo scelte nette e spesso rinviate, qualche sogno che intendo realizzare, qualcosa che ho, volutamente, deciso di far morire.
    Gli altri posso insegnare, regalando una mappa delle buche lungo la strada, no?
    Non ne avevi coscienza, ora la hai, di avermi regalato una mappa preziosa!
    Dietro Sephy c’è Davide, un ragazzone (secco e spilungone, che in realtà detesto, mentendo di brutto, per non smascherarmi) che regala, a chi sta attendo, una visione di famiglia che ADORO.
    E’ un gran marito, uno splendito papà e con chi è leale un amico da trattenere per la vita!
    Sei stato una scoperta … in grado di far germogliare il mio bene (in realtà sono pessima e sono dolce solo per arrivare al ruolo di zia di due amorini dagli occhi di miele).
    Serena notte …

    1. Hai scritto un commento bellissimo e non per le parole su di me, che comunque apprezzo tanto, perché sei una persona di cuore, quindi vere, reali, ma soprattutto per quello che scrivendo ho destato in te. E se in qualche modo, qualcosa ti ha toccato dentro e spronato a fare, allora posso ritenermi soddisfatto. Coltiva i tuoi sogni sempre, datti un obbiettivo, che poi è come darsi un senso, e vivi amando, mettici passione. È l’unico consiglio che mi sento sempre di dare. Anche quando tutto va a merda, quando i giorni no si accumulano e pesano. Pesano a tutti. Pesano persino a me che sono solitario, scorbutico e nero. 🤣🤣🤣
      Le brutte esperienze ci segnano, ma da quelle poi possono nascere cose migliori. Io sono l’esempio lampante.
      Buondì 🥰

  5. 🤦‍♀️🤦‍♀️🤦‍♀️ e io che mi son dilungata su “cuore” e “sentire”… potevo leggere qui prima di risponderti.
    Sempre emozionante leggerti

    1. Ormai non capisco i commenti è ufficiale. Bella la canzone di Claver, ma è totalmente distante anni luce da me. 😊
      “Cuore” e “sentire”…ci penso!! 😜

    1. Probabilmente il vero Davide non lo conosce nessuno. O pochi. Qui conoscono Sephiroth. Ma Davide è comunque in ogni parola.
      Per me l’amore è esclusivamente totalitario. Ma ho conosciuto persone che me ne hanno fatto una colpa. Allora ho deciso che non facevano per me. Poi ho capito, con il tempo, vedendo chi avevano accanto perché. 😝

  6. ho sbagliato di pochi giorni……ma è come se me lo sentissi…..non le hai mandate a dire ehhhhh? come sempre….i tuoi surrogati non sono te è abbastanza ovvio ma magari sono migliori…..o forse no ma che importai?
    Perfetti perché si fanno mettere sull’attenti come i suricati……sei odioso lo sai, ma poi mi devo inchinare alle tue metafore…… da dove ti esce i suricati ehehehehehhehe ho riso molto….
    sai a volte quando qualcosa finisce si chiude e basta senza recriminazioni. senza dare adito a nulla. so che quello che scrivi è molto piu porofondo di ciò che poi si legge ma alcune cose non sono da te……….io poi non vedo la distinzione tra Davide e Seph….magari seph fa più il duro in realtà davide è molto dolce uno che si preoccupa per tutti che da sempre consigli che aiuta tutti non lascia nessuno indietro, anche se nascondi questa cosa come se possono poi approfittare della tua bontà…..tanto negherai lo so……a parte le critiche però hai sempre questo modo di scrivere che mi porta lontano a riflettere che analizza delle situazioni da cui tutti siamo passati e mi perdo dentro le tue frasi come quella finale che è una bomba sganciata sulla donna che pensavi di amare……essere lupo solitario non è sempre una cosa bella ma so che c’è molto cuore in quel lupo……..non sparire per molto……

    1. Eh vabbè bisogna essere puntuali qui!! Mica pizza e fichi!! Ha sgarrato di ben 3 giorni!! 🙄
      Che famo??
      Visto che sembra conoscermi così bene, avrebbe dovuto sapere che avrei scritto il 10 Novembre!! 🤔

      Sai B. non credo di essere un esempio di virtù, ma giusto o sbagliato esprimo ciò che ho vissuto e ciò che sento. Non scrivo per compiacere. Nè per il like. O il commento buonista. Probabile che il mio sia solo autocompiacimento. Come masturbarsi allo specchio.
      O semplici deliri di un vecchio pazzo. 🤣🤣🤣

      Sono tutto ed il contrario di tutto. Tu dici di conoscere un uomo con un grande cuore. Io sostengo di non averlo. Magari mi hai confuso anche tu con un altro Sephiroth!! 🤣

      Essere un lupo, crescere come un lupo non è una scelta. Nessuno lo sceglierebbe consapevolmente. La scelta è decidere che taglio vuoi dare al lupo. Il ruolo. La funzione.
      E poi anche il lupo con il tempo ha imparato che, a fare le fusa, ottiene più che a mordere. Ecco anche questa è una grande chiusa. Ti regalo quest’altra perla!! 😉

      1. sei un po tutto quello che hai scritto….anche permaloso….eheheheheh….sei vanità, le tue parole che sembrano piu importanti di tutto e perchè no sei anche preso male da deliri di vecchio pazzo eheheheheheh
        sono sicura di ciò che dico……sei un uomo buono….uno dei piu buoni in realtà…..ma molto vanitoso egocentrico, so tutto io, rompipalle, ma sei anche uno a cui piace parlare con le persone che sa ascoltarle….uno dei pochi uomini forse al mondo….potrei dire di conoscere sia seph che davide senza sbagliare una virgola….m poi sembra che mi vanto anche io….detto ciò signor seph ha sfornato un’altra chiusa come dice lei da oscar…..la vedo bene ad essere un lupo che fa le fusa eheheheheheheh ha dato un bel ruolo al lupo
        qui siamo in piena zona rossa…..spero la vada meglio……..un abbraccio

        1. 🤣🤣🤣
          Mi piace quando pensi di conoscermi perfettamente!! C’è un po’ di quella presunzione da starlette di Hollywood!! Che poi non credo sia così!! 🤔 Ma tu hai deciso già!! Amen!! 🤷🏻‍♂️

          Comunque te la do io la soluzione!! 🤣🤣🤣

          1. lupo teodoro come te è un buono……ottima soluzione uscire fuori dalle favole che tanto non esistono altrimenti io non sarei qui…..
            io sono meglio di una diva di hollywood dovresti saperlo……anche se a me rispondi sempre male con sufficienza…….zotico….ma la perdono signor sephiroth

  7. Quando leggo i tuoi post ci vedo un tumulto, una lotta…ci vedo la vita. Quella vera reale, senza rifiniture, senza merletti.
    Mi affascina la tua scrittura.
    Siamo il vuoto, siamo il passato, siamo il riscatto, siamo lacrima e sorriso.
    Siamo vita.
    “…tutti conoscono Sephiroth….” sarà vero poi?
    “..Ma nessuno conosce Davide..” e già!
    Ma la chiusa del post mi fa riflettere si chi è Sephiroth e chi è Davide…chissà se è come penso.
    Il mistero è ancor più affascinante.
    Ti abbraccio bello mio ❤

    1. Affascina me, quello che hai scritto, perché so che leggi tra le parole e capisci realmente quello che voglio dire.

      “Siamo il vuoto, siamo il passato, siamo il riscatto, siamo lacrima e sorriso.
      Siamo vita.”

      Perché siamo tutto e niente. Siamo un’infinità di cose.
      Sephiroth è come se fosse lo scudo. Quello cattivo. Quello che mostro. Così Davide resta protetto. Anche se a volte ho la sensazione che sia il contrario. Come quando prendo il Depakin e mi chiedo a quale delle mie personalità serva realmente. Probabilmente sono cambiato con il tempo.

      Grazie.
      Un abbraccio enorme. ❤️

        1. Un giorno una tipa che frequentavo mi disse “Daddo hai davvero una grande personalità, forte, dolce, socievole…se non fosse che le altre cinque, mi stiano tutte sul cazzo…” 🤣🤣🤣

  8. Apprezzo molto gli intrecci temporali, nonostante si tratti di una storia passata. È visibile quel filo che ancora sembra essere legato all’attuale presente. All’attuale te. O semplicemente spiega chi non sei mai stato.
    La tua visione totalitaria dell’amare, non dell’amore, a mio parere esclude la tua affermazione: ” Quelli come me non sentono nulla. Non hanno un cuore”.
    Detto ciò, che sai perfettamente non essere un giudizio…Ritengo con grande amarezza che la rottura e la perdita di alcuni legami sono la chiave per ritrovare noi stessi.
    Buona giornata 🌈

    1. Ma guarda chi abbiamo qui!! 😮
      Sta bene Alo?? È un bel po’ che non ci si sente!! 🤔

      Io sono fatto così. Male forse. A volte osservo qualcosa e parte un pensiero, fino a produrre un rigurgito di passato. Come se volessi sempre mettere un punto. Anche se un punto c’era da un pezzo. O definire chi non sono. Anche se poi mi rendo conto, che io, so perfettamente chi non sono. Chi non sarò mai. Sarà solo ego represso che stagna sul fondo. Un vecchio pazzo che ogni tanto ha solo bisogno di attenzioni. 🤣🤣🤣

      La mia visione totalitaria dell’amare, ma anche dell’amore. Di come io vedo l’amore. Giusto o sbagliato che sia. No, non esclude o contrasta con il fatto che io non senta nulla. Che non abbia cuore. C’è una sottile linea in tutto questo, che spesso è anche difficile da spiegare. Come quando perdi interesse per tutto. Il vuoto ha un peso. Ma non sempre è facile spiegare un vuoto.
      Condivido l’ultimo pensiero. Del resto l’ho scritto, “per ritrovare me stesso avrei dovuto semplicemente perdere lei”.

      Che mi racconti?? Mangi abbastanza?? 🤣🤣🤣

    1. Madame!! ❤️
      Come va??

      Ho letto il tuo bellissimo post ieri, ma non si poteva commentare. Il desiderio dell’amore intriso di voglie. Sai sempre come colpire con le parole. Bravissima. 😊

  9. E così scopro Davide.
    Ciao Davide io sono Diana.
    Raccontami di te. Che fai? Cosa ti piace? Cosa desideri?
    Viaggi mai? Sogni qualche volta?
    Ti piace la poesia?
    E cosa leggi?
    Io amo Celine e la Bronte. Tu invece?
    Giochi ancora a “cose fiori città”?
    Mangi i frutti del gelso?
    Cammini a piedi nudi?
    Sai una barzelletta?
    Me la racconti?

    1. Piacere Diana.

      Sono tante domande. 😝
      Ed io sono un po’ restio alle risposte. Ma magari se hai tempo e pazienza capirai qualcosa di me. Nel frattempo ti darò due risposte. Viaggio moltissimo. E sogno tanto. Perché se non lo facessi, adesso sarei un normale lobotomizzato, di quelli che in giro ne trovi tantissimi.
      Buondì 😊

  10. La sua risposta è frutto di un’accurata riflessione…
    Ma io mi sono fermata lì: “C’è una sottile linea in tutto questo”.

    Ti concedo anche la battuta finale… E se vuole favorire apparecchiamo anche per lei!

    Un abbraccio 🌻🙃

    1. Ogni tanto mi capita di riflettere!! Tipo gli specchi. 🤣

      C’è una sottile linea in tutto questo.
      La vede anche lei Alo??
      Oggi la vedo chiaramente.

      Se mi prepara qualcosa di buono, potrei pensare addirittura di violare le norme del lockdown!! 😜😊

  11. Hola! Ti sei fatto attendere, ma eccoti qui splendido splendente…
    Oramai una delle tue personalità sta diventando un caso letterario 🤔,
    io, non ci faccio caso se sei dentro Davide o Seph. E nemmeno sono in procinto di analizzare da dove ti vengono e come e chi sollecita le tue riflessioni. Mi siedo e ti leggo, leggo ‘sto filo che i tuoi pensieri svolgono attraverso i giorni, le stagioni e gli anni.
    Sono storie che anche quando non potremmo o non vorremmo ascoltare, rimbalzano così potenti da trascinarci e da portarci con loro, in vicoli stretti e bui o in strade assolate, nella ricerca di una verità che non esiste, perché l’unica veritá è quella della strada da percorrere, della vita che va, delle storie da raccontare.
    È questa la consolazione, averle amate, le parole, più della donna che le ha ispirate?
    Ero piccola, mio padre mi aveva comprato un cartoccio di castagne calde che tenevo in tasca, il profumo buono arrivava a tratti, quando con una mano le sbucciavo e con l’altra tenevo stretta quella di lui e camminavamo nel freddo tagliente senza badarci. C’era, ancora, il profumo delle promesse, il tepore nella tasca, le dita forti di mio padre che mi conducevano.
    Sono queste le storie, tu a volte sei castagna, a volte profumo, e le dita le scrivono.
    Scrivi Davide, scrivi Seph…ed esisti.
    ❤️

    1. C’è una bellezza devastante nelle tue parole. Non per me. Per ciò che pensi di me. Che poi tu sei stata la prima a scrivere qui, quindi so che questo “è un po’ anche il tuo posto”, nonostante le sporadiche volte che ci metti piede. Ma per la bellezza nel ricordo di tuo padre, che hai voluto condividere con me. Mi hai fatto sentire piccolo, per tutte quelle volte che magari non so tenere forte la mano con i miei figli. E invece dovrei farlo più spesso. Perché loro ricorderanno esattamente quei piccoli momenti. Come te. ❤️

      Nemmeno io, ormai so, se chi scrive sia Davide o Seph. O se si scambino le idee, quando prendo il Depakin. O prima. La mattina presto, ad esempio. Dentro la luce flebile delle sei. Quando tutto è ancora quiete.

      Continuo a raccontare le mie storie. Mi fanno sentire meglio. Libero ogni volta un pezzo di me. Ed anche se non le leggesse nessuno, sarei comunque tranquillo. Un po’ come all’inizio di questo blog. Ricordi??

      1. E come se lo ricordo…stanze e stanzette, corridoi e soffitte, cortocircuiti e precipizi, “ e questo è matto” pensai, posti sigillati in cui nessuno passava, incredula per l’affollamento che invece straripava nella villetta accanto del signor #hovistocosechevoiumaninonpoteteimmaginare
        😂😂😂
        E non sono sporadica, ma spesso entro e vado a rileggere cose vecchie di un tot perché le ricordo a flash, e controllo se qui va tutto bene, e spolvero e ti vedo sorridere ai commenti e ti fa bene…e poi, poi uno stregone non è mai in ritardo, nè in anticipo. Arriva precisamente quando intende farlo.
        😎🤷🏻‍♀️🧙🏻‍♂️😂😂😂 ( alla faccia delle tue storte)

        1. 🤣🤣🤣
          Te lo ricordi?? Che frasi banali. Stucchevoli. Eppure…è lì che capisco che pochi possono apprezzare determinate cose. Che non sono per tutti. Comunque se ha scritto un libro lui, allora anche una cernia come me può scrivere qualcosa!!
          Ho già il titolo ad effetto!! 🤣🤣🤣

          Sporadica, perché io non so quando entri, o leggi. E se pulisci e spolveri un po’ più di impegno!! Please!! 😜
          Vedo i tuoi commenti. E mi fa sempre piacere. Sei il mio primo “cliente”. Sporadica, perché io stesso pubblico una volta ogni morto di papa, anche se scrivo molto durante le notti di luna piena!!

          Le faccine storte sono uno status quo. Prova anche tu. Ce la puoi fare. 🤣

          1. Cavolo, ti ho conosciuto con faccina dritta e tale deve rimanere!!!
            La faccina storta è una risata finta, una cosa che sta lì come una forzatura. È apocrifa, scellerata, asintomatica, liquidante, presupponente, triste e bieca. Sta lì e dice “ Fila via, ti ho concesso ‘sti nove secondi, ora devo passare su altre chat.”
            È l’apoteosi del disinteresse chic.
            🙄😶😷

            1. Cavolo, mi era sfuggito: da che ‘sto posto è un po’ tuo, al “ mio primo cliente”.
              😂😂😂
              fine del buonismo! La tua socievolità ha le gambe corte! 😂😂😂😂😂

              1. 🤣🤣🤣
                Tutto scorre velocemente. Tra un po’ pagherai affitto per bazzicare qui. Mia socialità?? Quando mai ho detto di essere socievole?? 🤔
                È fine anno, divento più cattivo sai?? C’è il mutuo da pagare!! 🤣🤣🤣

                1. 🙄 urca che sforzo!
                  Ti stai rammollendo, si si panta rei, ma tu avrai messo panta del pigiama e pantofole con quello che rimane del pelo del lupo…sei fastidioso! Lo sai eh?!

                  1. Ma che rammollendo!! Sono una forza della natura!! Pelo del lupo in evidenza, camicia aperta, babbucce ai piedi!! 🤣🤣🤣

                    Dimmi la verità, fai la maestra vero?? 🤔

                    1. Già che sta ridendo (con faccina dritta) mia cara old fox, è una palese ammissione di colpa!! 🤣🤣🤣
                      Firmato il Re dell’Intuito!! 😜😘

            2. Ma perché questa battaglia alla faccina storta?? Ti canzona. Un po’ come me. Dovresti provarla. Clicca sulla faccina. Esprimi la tua risata storta, come un atto di protesta contro i pregiudizi del mondo. C’è un’entità brevilinea all’interno che ti potrebbe anche piacere!! 🤣🤣🤣

              Tu ti ritieni l’apoteosi del disinteresse chic?? 🤔😜

  12. Credo abbiano già detto tutto.

    A me viene in mente una storia che dice che dentro di noi ci sono due lupi, uno è buono e figo, l’altro è stronzo e brutto. Ogni giorno sono in combutta perché uno vuole prevalere sull’altro.
    Sai chi vince? Quello a cui dai da mangiare.

    I tuoi scritti, le tue poesie, sono una rarità.
    L’ispirazione viene nei momenti più impensati, dalle cose più improbabili.
    Un abbraccio corazon 🌍

    1. Mi piace la storia del lupo. La lessi tempo fa su internet. Attualmente nutro entrambi. Perché entrambi sono utili.

      A volte dicono che ognuno di noi abbia un animale guida. Forse è una stronzata. Ma sono le storie che ci costruiamo. Mi piace pensare di essere il lupo alla fine del branco. Quello più schivo. Solitario. Quello che non vuole essere cagato il cazzo. Ma sempre il primo ad intervenire quando ci sia un pericolo per lo stesso branco. Ecco questa è la percezione che ho di me. Ed è già tanto avere una percezione di se stessi!! 🤣

      Grazie per le bellissime parole. Ma sei di parte. Mi vuoi bene!! 😜🤣
      Un abbraccio forte ❤️

      1. Hai una bellissima percezione di te stesso. Non ti conosco così bene ma ti immagino così.

        Penso che il mio animale guida sia uno di quelli che vanno in letargo. Non sopporto l’inverno.

        1. Ma è solo una percezione. Poi magari sono peggio!! 🤣
          Però mi piace immaginare che sia così. Mi rende migliore. 😜
          Sai qual è il mio libro preferito??

          Potrebbe essere la marmotta?? Quella che confezionava la cioccolata!! 🤣🤣🤣

      1. Faccio di tutto perchè le giornate siano serene, anche se a volte è complicato….buon mercoledì e un sorriso

    1. L’ho scoperto amaramente sulla mia pelle, quanto anche la passione possa far male. Ma credo sia un po’ il problema di tutti.
      Del resto precursore fu Zenone, che nelle passioni vedeva l’unico vero male dell’uomo. 😊

  13. Che sorpresa passare qui e invece di trovare il caro Sephirot trovare Davide. Questi cambi improvvisi mi spiazzano. Però ritrovarsi non è male in fondo. Non è vero Davide caro ? Un abbraccio. Isabella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...